Biografia di Albert Einstein

Albert Einstein
Nazione: Germania    
Albert Einstein nacque a Ulma, Germania il 14 marzo 1879 e morì a Princeton, NJ il 18 aprile 1955. Fu forse il più grande fisico mai esistito.
Agli inizi del 1900, cercando di conciliare le leggi della meccanica classica con quelle dell'elettromagnetismo, concepì la teoria della relatività ristretta. Quando applicò lo stesso principio di relatività ai campi gravitazionali, nacque la famosa teoria della relatività generale. I suoi vari studi, insieme a quelli di Planck, gettarono le basi per la teorizzazione dell'esistenza del fotone. Vinse il premio Nobel per la fisica nel 1921 per i contributi alla fisica teorica, in particolare per la scoperta della legge dell'effetto fotoelettrico che fu di importanza fondamentale per lo sviluppo della teoria dei quanti.
Nel 1933 Hitler salì al potere e siccome Einstein si trovava in America al momento, decise di non rientrare in Germania. Ottenne la cittadinanza nel 1940 e inviò una lettera al presidente Roosevelt suggerendogli di intraprendere subito ricerche scientifiche analoghe a quelle tedesche per lo sviluppo di una nuova, potentissima arma. Nacque così il progetto Manhattan, che portò allo sviluppo della prima bomba atomica. Einstein si disse sempre contrario all'uso della fissione nucleare come arma, ma sostenne comunque gli alleati. Fino alla sua morte, avvenuta nel 1955, fu affiliato all'Institute for Advanced Study di Princeton, un centro di ricerca teorica nel quale lavoravano anche Kurt Gödel, von Neumann e Oppenheimer.

Frasi di Albert Einstein

Abbiamo un totale di 597 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che l'ha generato.


Le trovi comunque tutte qui di seguito.

Pagina:    1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12