Biografia di Elias Canetti

Elias Canetti
Nazione: Bulgaria    
Elias Canetti nacque a Ruse, Bulgaria il 25 luglio 1905 e morì a Zurigo, Svizzera il 14 agosto 1994. Fu saggista, aforista e scrittore.
Il padre era un commerciante ebreo di origini spagnole, la madre anch'essa ebrea ma di origini italiane. Durante l'infanzia parlò il giudeo-spagnolo (ladino) ma presto imparò il tedesco e il bulgaro. Quando nel 1911 la famiglia si trasferì in Inghilterra, imparò anche l'inglese. Il padre morì improvvisamente l'anno successivo e così la famiglia si spostò prima a Vienna e poi a Zurigo.
Successivamente ci fu un altro spostamento a Francoforte, ma nel 1924 tornò a Vienna con il fratello e si laureò in chimica, senza però intraprendere mai la professione. Quando era a Francoforte fu profondamente influenzato da manifestazioni di massa e nel 1925 iniziò a scrivere un libro a riguardo. Nel 1928 si recò a Berlino e lavorò come traduttore di libri americani ed ebbe modo di conoscere Bertold Brecht e altri artisti. Nel 1935 pubblicò il suo primo ed unico romanzo, Die Blendung, tradotto in italiano come "Auto da fé", mentre appena prima e dopo pubblicò delle opere teatrali.
Nel 1938, la Germana nazista annesse l'Austria e Canetti emigrò prima a Parigi e poi a Londra. Poi, per vent'anni, si dedicò al suo progetto sulla psicologia della massa che lo portò a pubblicare, nel 1960 il libro Massa e potere. Nel 1981 venne insignito del premio Nobel per la Letteratura.
È sepolto nel cimitero di Zurigo accanto a James Joyce.


Frasi di Elias Canetti

Abbiamo un totale di 116 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Anche le cose più dimenticate si ripresentano, ma quando vogliono loro.


Le trovi comunque tutte qui di seguito.

Pagina:    1 - 2 - 3