Frasi di Oscar Wilde

301/628

Per quel che riguarda il giornalismo moderno, non è affare mio difenderlo. Giustifica la sua esistenza attraverso il principio darwiniano della sopravvivenza del più volgare. Io ho soltanto a che fare con la letteratura.

302/628

Per riacquistare la giovinezza basta solo ripeterne le follie.

303/628

Per riavere la mia giovinezza farei di tutto, tranne far ginnastica, alzarmi presto o essere rispettabile.

304/628

Per un istante le nostre vite si sono incontrate... le nostre anime si sono sfiorate.

305/628

Poca sincerità è pericolosa e molta è assolutamente fatale.

306/628

Poiché l'arte sorge dalla personalità, è solo alla personalità che si rivela e dall'incontro delle due nasce una corretta critica interpretativa.

307/628

Posare da campione di purezza, come viene chiamata, è nell'attuale condizione della vita pubblica inglese il modo più sicuro di divenire, per l'occasione, una figura eroica.

308/628

Posso credere a tutto, purché sia sufficientemente incredibile.

309/628

Prima usavamo santificare i nostri eroi. L'orientamento moderno è quello di volgarizzarli. Edizioni economiche di grandi libri possono essere deliziose, ma edizioni economiche di grandi uomini sono assolutamente detestabili.

310/628

Quale rovina per l'uomo è il matrimonio! Esso lo abbruttisce quanto le sigarette, e costa molto di più.

311/628

Qualsiasi cosa può diventare un piacere, se la si fa ripetutamente.

312/628

Quando ero giovane credevo che la cosa più importante della vita fosse il denaro, ora che sono vecchio so che è vero.

313/628

Quando gli uomini rinunciano a dire che cosa può essere affascinante, rinunciano anche a pensarlo.

314/628

Quando un uomo dice di aver esaurito la vita, significa che la vita lo ha esaurito.

315/628

Quando una donna si risposa è perché detestava il primo marito. Quando un uomo si risposa è perché adorava la prima moglie. Le donne tentano la sorte, gli uomini la rischiano.

316/628

Quando vuoi davvero l'amore lo troverai che ti aspetta.

317/628

Quelli che sono fedeli conoscono solo il lato triviale dell'amore; è l'infedeltà che ne conosce il lato tragico.

318/628

Questa è la cosa peggiore nelle donne: vogliono sempre che siamo buoni. E se siamo buoni, quando ci incontrano, non ci amano affatto. Piace loro trovarci irrimediabilmente cattivi e lasciarci insignificantemente buoni.

319/628

Raramente si dicono verità che meritino di essere dette. Bisognerebbe scegliere le verità con la stessa cura con cui si scelgono le menzogne, e scegliere le nostre virtù con quella stessa cura che dedichiamo alla scelta dei nostri nemici.

320/628

Riguardo ai poveri virtuosi, si può aver pena di loro, naturalmente, ma non li si può certamente ammirare.

321/628

Rimanendo persistentemente scapolo, un uomo converte se stesso in una tentazione pubblica permanente.

322/628

Rivolgiti alle donne come se le amassi e a tutti gli uomini come se ti annoiassero: alla fine della stagione, avrai la reputazione di possedere il più perfetto istinto sociale.

323/628

Scelgo i miei amici per il loro bell'aspetto, le mie conoscenze per il loro buon carattere e i miei nemici per la loro acuta intelligenza.

324/628

Un uomo non può essere troppo attento nella scelta dei nemici. Io non ne ho uno che non sia stupido. Si tratta di uomini di una certa levatura intellettuale e, di conseguenza, mi stimano.

325/628

Se fai finta di essere buono, il mondo ti prende molto seriamente. Se fai finta di essere malvagio, il mondo non ci crede. É sbalorditiva la stupidità dell'ottimismo.

326/628

Se le classi inferiori non ci danno il buon esempio, cosa ci sono a fare.

327/628

Se un uomo fa esattamente quello che una donna si aspetta da lui, ella non se ne farà una grande opinione. Bisognerebbe sempre fare quello che una donna non s'aspetta e dire quello che lei non può capire.

328/628

Si dovrebbe essere sempre innamorati. Ecco perché non bisognerebbe mai sposarsi.

329/628

Si insegna alle persone come ricordare; non si insegna mai loro come svilupparsi.

330/628

Si parla tanto del bello che è nella certezza; sembra che si ignori la bellezza più sottile che è nel dubbio. Credere è molto monotono, il dubbio è profondamente appassionante.

331/628

Stare all'erta, ecco la vita; essere cullato nella tranquillità, ecco la morte.

332/628

Si può sopravvivere a tutto tranne che alla morte, e farsi perdonare tutto, tranne che una buona reputazione.

333/628

Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.

334/628

Siamo tutti nati nel fango, ma alcuni di noi guardano alle stelle.

335/628

So per certo quanto sia importante non mantenere gli impegni d'affari se si vuole mantenere il senso del bello.

336/628

Sogna come se dovessi vivere per sempre; vivi come se dovessi morire oggi.

337/628

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri.

338/628

Solo chi non sa dove sta andando può arrivare lontano.

339/628

Solo chi sembra stupido ha accesso alla Camera dei Comuni e solo chi è stupido vi ottiene successo.

340/628

Solo le persone superficiali non giudicano dalle apparenze.

341/628

Sono contrario a tutto ciò che compromette l'ignoranza naturale. L'ignoranza è come un delicato frutto esotico: toccalo, e ne viene meno la freschezza.

342/628

Sono sempre stato dell'opinione che un uomo che desidera sposarsi dovrebbe sapere o tutto o niente della vita.

343/628

Sono sicuro che se vivessi in campagna per sei mesi diventerei un tipo così semplice, che nessuno si accorgerebbe più di me.

344/628

Spesso confondiamo il dovere con ciò che compiono gli altri e non ciò che noi stessi dobbiamo compiere.

345/628

Stupisco sempre me stesso. E' l'unica cosa che renda la vita degna di essere vissuta.

346/628

Temo che tutte le donne apprezzino la crudeltà, la crudeltà pura, più di qualsiasi altra cosa. I loro istinti sono meravigliosamente primitivi. Le abbiamo emancipate, ma esse rimangono schiave sempre in cerca di un padrone. Amano essere dominate.

347/628

Tre firme ispirano sempre una totale fiducia, anche negli strozzini.

348/628

Tutta l'arte è completamente inutile.

349/628

Tutte le donne devono lottare con la morte per tenere i loro figli. La morte, essendo senza figli, vuole i nostri.

350/628

Tutte le donne diventano come le loro madri. Questa è la loro tragedia. Gli uomini no. E questa è la loro tragedia.


Biografia di Oscar Wilde