Biografia di Søren Kierkegaard

Søren Kierkegaard
Nazione: Danimarca    
Søren Aabye Kierkegaard nacque a Copenaghen il 5 maggio 1813 e morì a Copenaghen il giorno 11 novembre 1855. Fu filosofo, teologo e scrittore.
La sua vita, forse per l'educazione ricevuta, forse per la disgrazia di aver perso 5 fratelli prima di arrivare a vent'anni, fu permeata da un senso di colpa mai ben definito, come se colpito da una maledizione di origine divina. Fidanzato con Regine Olsen, non la sposò mai, per paura di far ricadere la stessa sorte anche su di lei e sui loro eventuali figli.
Condusse una vita di studi e meditazione, tanto da essere addirittura tacciato di asocialità da una giornalista. In realtà egli frequentava salotti, interagiva con le persone che incontrava e si intratteneva con colleghi del circolo studentesco. Nella sua vita viaggiò pochissimo, si recò solo a Berlino per frequentare le lezioni filosofiche di Schelling, del quale però restò presto deluso. Alcuni appunti presi da Kierkegaard durante quelle lezioni sono tutt'oggi un prezioso contributo alla conoscenza del pensiero di Schelling.
Morì a soli 42 anni in seguito alle conseguenze di una caduta, anche se alcuni ipotizzano che avesse delle malattie congenite o ereditarie.
Il suo pensiero era in profondo disaccordo con quello di Hegel, di Schopenhauer, di Schelling e altri, ciononostante viene considerato il padre dell'esistenzialismo, anche se non mancano autori che negano questa affermazione sostenendo che Kierkegaard non abbia mai usato questo termine.

Frasi di Søren Kierkegaard

Abbiamo un totale di 11 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Non c'è nulla che spaventi di più l'uomo che prendere coscienza dell'immensità di cosa è capace di fare e diventare.


Leggi le frasi di Søren Kierkegaard