Frasi di Thomas Stearns Eliot

1/51

Non cesseremo mai di ricercare
e quando avremo concluso il nostro viaggio
torneremo dove siamo partiti
e vedremo i luoghi per la prima volta.

2/51

I poeti immaturi imitano; i maturi rubano.

3/51

Solo coloro che rischiano di spingersi troppo lontano
possono forse scoprire quanto lontano si possa andare.

4/51

L'ultima tentazione è il peggiore dei tradimenti: fare la cosa giusta per il motivo sbagliato.

5/51

Alcuni editori sono scrittori falliti, ma lo stesso si può dire di molti scrittori.

6/51

La cosa notevole della televisione è che permette a parecchi milioni di persone di ridere alla stessa barzelletta e tuttavia sentirsi soli.

7/51

Ho misurato la mia vita a cucchiaini da caffè.

8/51

La responsabilità della tolleranza risiede in quelli che hanno una visione più grande.

9/51

Se non hai la forza di imporre le tue condizioni alla vita, devi accettare quelle che la vita ti offre.

10/51

Fino al punto in cui siamo umani, ciò che facciamo deve essere bene o male: fino al punto in cui facciamo bene o male, siamo umani; ed è meglio, paradossalmente, fare del male che fare nulla: se non altro esistiamo.

11/51

Che un Gatto non è affatto differente
né da voi né da me né da altra gente
che si ritiene abbia un tipo di mente diversa.
C'è chi è savio, c'è chi è matto,
ci sono i buoni, ci sono i perversi,
c'è chi è migliore, c'è chi è mal fatto,
ma tutti sono adatti a descrizioni in versi.

12/51

Nessuno è esperto nell'arte della vita se non è mai stato tentato.

13/51

L'unico modo per esprimere emozioni nella forma d'arte è per mezzo di un 'correlativo oggettivo'; in altre parole, una serie di oggetti, una situazione, una catena di avvenimenti che potrebbero essere la formula di quella particolare emozione.

14/51

Nascere, copulare, morire. Questi sono i fatti quando si arriva al sodo.

15/51

Quando giunge la morte, la grande riconciliatrice, non è mai della nostra tenerezza che ci pentiamo, ma della nostra severità.

16/51

Ciò che avrebbe potuto essere e ciò che è stato puntano a una conclusione, che è sempre il presente.

17/51

La poesia non è un modo di liberare l'emozione, ma una fuga dall'emozione; non è un'espressione della propria personalità, ma una fuga dalla personalità.

18/51

Per gran parte della notte leggo, e d'inverno vado al Sud.

19/51

L'intollerabile lotta con le parole e col loro significato.

20/51

Respiro comune di due che si amano, e i corpi profumano l'uno dell'altro, che pensano uguali pensieri e non hanno bisogno di parole. E sussurrano uguali parole, che non hanno bisogno di spiegazione.

21/51

Tra l'idea e la realtà cade l'ombra.

22/51

Bestiali come sempre, carnali, egoisti come sempre, interessati e ottusi come sempre lo furono prima. Eppure sempre in lotta, sempre a riaffermare, sempre a riprendere la loro marcia sulla via illuminata dalla luce; spesso sostando, perdendo tempo, sviandosi, attardandosi, tornando, eppure mai seguendo un'altra via.

23/51

Di tutte le forme di errore umano, la profezia è la più evitabile.

24/51

Tu sei la musica mentre la musica continua.

25/51

La prima condizione per comprendere un Paese straniero è annusarlo.

26/51

Oso io turbare l'universo?
In un minuto hai il tempo solo per scelte e ripensamenti che il minuto dopo rovescerai.

27/51

Il genere umano non può sopportare troppa realtà.

28/51

Il grande poeta, mentre scrive se stesso, scrive il suo tempo.

29/51

L'unica saggezza che possiamo sperare di acquistare, è la saggezza dell'umiltà.

30/51

L'umorismo è un modo di dire qualcosa di serio.

31/51

Nessun poeta onesto può sentirsi mai davvero sicuro del valore permanente di ciò che ha scritto: può aver sprecato il suo tempo e sconvolto la sua vita per niente.

32/51

L'umiltà è la virtù più difficile da conquistare; niente di più duro a morire del desiderio di pensar bene di se stessi.

33/51

Dov'è la saggezza che abbiamo perso nella conoscenza? Dov'è la conoscenza che abbiamo perso nell'informazione?

34/51

Un cane è solo un cane, mentre un gatto è un gatto.

35/51

Metà del male che viene fatto a questo mondo è dovuto a persone che vogliono sentirsi importanti. Queste non intendono fare del male ma il male non le interessa.

36/51

Un libro non è innocuo solo perché nessuno si sente offeso dallo stesso.

37/51

È strano, non è così?, che un uomo debba avere una passione bruciante per fare qualcosa per la quale gli mancano le capacità.

38/51

In luoghi abbandonati
noi costruiremo con mattoni nuovi
vi sono mani e macchine
e argilla per nuovi mattoni
e calce per nuova calcina
dove i mattoni sono caduti
costruiremo con pietra nuova
dove le travi sono marcite
costruiremo con nuovo legname
dove le parole non sono pronunciate
costruiremo con nuovo linguaggio.

39/51

In un mondo di fuggitivi, la persona che segue la direzione opposta sembra che fugga via.

40/51

Non credo che s'invecchi. Credo che quello che capita abbastanza presto nella vita è che ad una certa età ci si fermi, ristagnando.

41/51

I pensieri, in genere, sono peggiori di noi stessi.

42/51

Vi mostrerò la paura in una manciata di polvere.

43/51

Non c'è causa persa, perché non c'è causa guadagnata.

44/51

Perché le parole dello scorso anno appartengono al linguaggio dell'anno scorso e le parole del prossimo anno aspettano una nuova voce.

45/51

Nella nostra epoca l'uomo sembra più che mai prono a confondere la saggezza con la conoscenza, e la conoscenza con l'informazione e a cercare di risolvere i problemi della vita in termini tecnici.

46/51

Rumori di passi echeggiano nella memoria
giù nel passaggio che non abbiamo percorso
verso la porta che non abbiamo mai aperto
dentro il roseto.

47/51

Il tempo presente e il tempo passato forse sono entrambi presenti nel tempo futuro.

48/51

La vera poesia può comunicare anche prima di essere capita.

49/51

La tradizione non si può ereditare e chi la vuole deve conquistarla con grande fatica.

50/51

Solo chi rischia di andare troppo lontano avrà la possibilità di scoprire quanto lontano si può andare.


Biografia di Thomas Stearns Eliot