Biografia di Leonardo Sinisgalli

Leonardo Sinisgalli
Nazione: Italia    
Leonardo Rocco Antonio Maria Sinisgalli nacque a Montemurro (PZ) il 9 marzo 1908 e morì a Roma il 31 gennaio 1981. Fu poeta, saggista e critico d'arte.

Si laureò in ingegneria elettrica a Napoli. La sua carriera professionale lo portò a lavorare nell'ambito dell'elettronica e delle telecomunicazioni, ma il suo interesse per le arti visive e la letteratura lo portò ad esplorare diverse discipline.
Negli anni '30, Sinisgalli si avvicinò al movimento futurista e divenne un membro attivo del gruppo. La sua poesia rifletteva l'influenza del futurismo, ma, nel corso degli anni, il suo stile si evolse in qualcosa di più personale e riflessivo. La sua produzione poetica spaziò tra diverse tematiche, dalla tecnologia alla natura, con una sensibilità moderna e innovativa.

Parallelamente alla poesia, Sinisgalli sperimentò con la fotografia, diventando un fotografo di talento. Le sue fotografie sono caratterizzate da una particolare attenzione alla luce e alla composizione. Lavorò anche come grafico e illustratore, contribuendo a riviste culturali e divenendo direttore artistico della rivista Tempo presente fondata da Ernesto Rossi e Piero Calamandrei.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, a causa delle sue competenze tecniche, fu coinvolto nella resistenza antifascista, contribuendo alla lotta partigiana con le sue abilità tecniche. Dopo la guerra, continuò la sua carriera nel campo dell'ingegneria e dell'arte, esponendo le sue fotografie in mostre e pubblicando raccolte poetiche.
Tra le sue opere più note ci sono Il taglio del bosco (1934), Luce bianca (1957) e Architetture (1969).


Frasi di Leonardo Sinisgalli

Abbiamo un totale di 4 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Spine letali, spine pungenti, tali sono le zie e li parenti.


Leggi le frasi di Leonardo Sinisgalli