Biografia di Quorthon

 Quorthon
Nazione: Svezia    
Ace Börje Thomas Forsberg nacque a Stoccolma il 17 febbraio 1966 e morì sempre a Stoccolma il 3 giugno 2004. Fu cantante e musicista.Suo padre, Börje Forsberg, era un produttore e proprietario di una casa discografica, quindi è lecito ritenere che sia stato lui a trasmettere a Quorthon la passione per la musica. Del resto della sua giovinezza e della sua famiglia non si sa quasi nulla. Durante la sua carriera si è spesso attribuito nomi fittizi e di carattere ironico, tra i quali, per esempio, Pär Vers, che suona più o meno come perverse in inglese.
Appassionato fin dalla giovane età della musica dei Black Sabbath, di storie e film horror, creò una sua band chiamata Nosferatu. Nel 1982, durante una visita al "The London Dungeon" di Londra, rimase colpito da una scena che ricostruiva una stanza medievale piena di cadaveri insanguinati. Per usare le sue parole:

Se hai quindici o sedici anni e già ti appassionano le storie dell'orrore, film occulti e del lato oscuro delle cose, quella è una vista abbastanza impressionante. E il numero di tette e culi in mostra di certo non rendeva la scena meno memorabile o impressionante, anche se era tutta cera. Così mi assicurai per bene di ricordarmi il nome di quella che apparentemente era una contessa.

Fu così che Quorthon cambiò il nome della band trasformandolo in Bathory, con evidente riferimento alla contessa Erzsébet Báthory.

L'anno successivo la band debuttò discograficamente, divenendo ben presto un punto di riferimento nel metal estremo. Molti fans ritengono i Bathory degli innovatori del genere "black metal" (quello di gruppi come i Venom, per citarne uno) e tra i fondatori del "Viking metal".
A tale proposito Quorthon, dichiarò in una intervista:

Qualcuno mi ha spiegato che la scena black metal di oggi si è ispirata ai Bathory; com'è possibile? I Bathory non fanno black metal, i Bathory sono un gruppo che ha suonato death metal, poi epic metal e viking metal, ma non mi ricordo di aver mai fatto un disco black! Sono contento di essere un'influenza per qualcuno, ma continuo a non capire come!
(vedi le frasi di Quorthon per altri suoi commenti a riguardo)

Quorthon incise anche dei dischi solisti stupidi, a detta sua, proprio per allontanare dai Bathory la nomea di band influenzata dai Manowar e sfornò dei lavori di generi diversi, dal thrash metal al rock alternativo, ma con scarsi successi. Solo quando ritornò alle sonorità viking con l'album Blood on ice la band ebbe di nuovo il successo dei primi tempi.
Nel 2002 vide la luce un lavoro intitolato Nordland I che doveva essere il primo di una saga di quattro dischi, seguito del 2003 da Nordland II. Purtroppo del 2004, quando tutti si aspettavano il terzo capitolo della serie, Quorthon venne trovato morto in casa sua colpito da un infarto. Solo dopo l'autopsia si seppe che soffriva da tempo di problemi cardiaci.
Questa biografia è stata scritta ascoltando in sottofondo il succitato album Blood on ice.(ndr)


Frasi di Quorthon

Abbiamo un totale di 3 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Gli uomini sono coglioni. Siamo l'unica razza che uccide per divertimento.


Leggi le frasi di Quorthon