Frasi di Proverbio

701/1442

Un bambino senza educazione è come un uccello senza ali.

702/1442

Gli alberi vogliono la pace, ma è il vento che li agita.

703/1442

Meglio la tosse di una vecchia che una casa vuota.

704/1442

Custodisci nel cuore un albero verde. Forse arriverà un usignolo a cantarvi tra i rami.

705/1442

Che dice sempre quello che gli garba si dovrà abituare a subire quello che non gli garba.

706/1442

I nostri difetti ci irritano di più quando li vediamo negli altri.

707/1442

Potrai dimenticare con chi hai riso, ma non dimenticherai con chi hai pianto.

708/1442

Coloro che bevono per annegare i propri dispiaceri dovrebbero sapere che i dispiaceri sanno nuotare.

709/1442

Il male di molti è che preferiscono giudicaregli altri anzichè comprenderli.

710/1442

Non avere mai dubbi è il miserando privilegio del fanatico.

711/1442

Chi beve non annega i propri dispiaceri, li annaffia soltanto.

712/1442

Il denaro bisogna guardarlo dall'alto in basso, senza però perderlo mai di vista.

713/1442

Ogni parola dovrebbe passare attraverso tre porte prima di essere pronunciata: "È vera?" chiede il guardiano della prima porta. "È necessaria?" domanda il guardiano della seconda. "È gentile?" indaga il guardiano della terza.

714/1442

Le memorie non servono a niente: la vita si vive mentre si compie.

715/1442

Nulla ha tanto bisogno di essere cambiato quanto le abitudini degli altri.

716/1442

La miglior combinazione di genitori consiste in un padre che sia dolce sotto l'apparente fermezza e in una madre che sia ferma sotto l'apparente dolcezza.

717/1442

In ogni cosa gli sciocchi restano al di qua e i pazzi al di là del vero.

718/1442

Se una disputa va per le lunghe significa che tutti e due i contendenti hanno torto.

719/1442

L'invidioso vive male perchè sarebbe felice solo se fosse al posto di un altro.

720/1442

Semina un atto, raccogli un'abitudine.
Semina un'abitudine, raccogli un carattere.
Semina un carattere, raccogli un destino.

721/1442

Le cattive abitudini sono più facili da abbandonare oggi che domani.

722/1442

Noi critichiamo aspramente i vizi che non ci tentano.

723/1442

Le avversità sono il banco di prova dei princìpi. Senza avversità un uomo non sa se è davvero onesto.

724/1442

La gente che pone i propri privilegi al di sopra dei propri princìpi finisce col perdere sia gli uni sia gli altri.

725/1442

Se vuoi che la gente noti i tuoi difetti, comincia a dare consigli.

726/1442

Irritarsi per una critica vuol dire riconoscere di averla meritata.

727/1442

Il sussurro della tentazione arriva più lontano del più stentoreo richiamo della voce del dovere.

728/1442

Il senso dell'umorismo più prezioso è quello che permette a una persona di vedere immediatamente ciò di cui è meglio non ridere.

729/1442

L'unica persona che non pesta mai i piedi a nessuno è quella che non si muove mai.

730/1442

Chi offende di rado perdona all'offeso.

731/1442

L'uomo è afflitto da due malanni: non riesce a imparare le verità troppo complicate e dimentica quelle troppo semplici.

732/1442

Il più grande egoista è colui che non è mai stato sfiorato dall'idea di poterlo essere.

733/1442

La persona che non si fida di nessuno è la persona di cui nessuno si fida.

734/1442

Al povero manca il pane, al ricco l'appetito.

735/1442

Chi predica a chi ha fame la fa sempre troppo lunga.

736/1442

L'appetito vien mangiando, ma saltando i pasti vien la fame.

737/1442

Fai colazione come un re, pranzo come un principe, cena come un povero.

738/1442

La mala compagnia porta l'uomo a brutta via.

739/1442

Gennaio non lascia galline nel pollaio.

740/1442

Quando il sol la neve indora,
neve, neve e neve ancora.

741/1442

Ricchezza di nottata
o fortuna o rubata.

742/1442

Chi sta in agio non cerchi disagio.

743/1442

Chi vuole che una cosa si faccia, cominci a usare le sue braccia.

744/1442

Sotto il drappo tricolore, qualche gioia e pur dolore.

745/1442

Gloria mondana, fallace e vana.

746/1442

Anno nevoso, anno fruttuoso.

747/1442

Se ti offendi, dai ragione a chi ti insulta.

748/1442

Ogni legno ha il suo tarlo che sa come bucarlo.

749/1442

Chi offende l'amico non la risparmia al fratello.

750/1442

Dopo il contento viene il tormento.


Biografia di Proverbio