Biografia di George Orwell

George Orwell
Nazione: Regno Unito    
Eric Arthur Blair nacque a Motihari, India il 25 giugno 1903 e morì a Londra il 21 gennaio 1950. Fu scrittore, giornalista, saggista e critico letterario.

Suo padre era un funzionario dell'Indian Civil Service.
Orwell fu educato in Inghilterra presso il St Cyprian's School, un collegio cattolico dove lui, ateo, ebbe difficoltà ad integrarsi. Successivamente fu ammesso a Eton, dove ebbe come insegnante Aldous Huxley.

Dopo un breve periodo di servizio nella Polizia imperiale indiana, Orwell tornò in Inghilterra alla ricerca di lavoro. Questi anni, segnati dalla sua esperienza come vagabondo e lavoratore manuale, a volte sopravvivendo solo grazie all'aiuto dell'Esercito della salvezza, furono fondamentali nella formazione delle sue opinioni politiche e sociali.

Nel 1936, Orwell si unì alle milizie repubblicane durante la Guerra Civile Spagnola, durante la quale fu ferito alla gola da un cecchino combattendo contro i nazionalisti di Francisco Franco. Le sue esperienze si rifletteranno successivamente nel libro Omaggio alla Catalogna.

Le sue opere esplorarono temi politici e sociali. La fattoria degli animali, pubblicato nel 1945, era una satira allegorica del totalitarismo, con i personaggi animali che rappresentano figure politiche della Rivoluzione Russa.
Il suo lavoro più famoso, invece, 1984 (pubblicato nel 1949), era un romanzo distopico, ispirato dalle opere di Huxley, che ritraeva un mondo controllato da uno stato totalitario onnipresente. Concetti come "Grande Fratello" e "novilinglese" sono diventati parte integrante del linguaggio politico, così come il termine "orwelliano", ormai di uso comune per descrivere situazioni totalitarie di controllo e manipolazione.


Frasi di George Orwell

Abbiamo un totale di 3 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

In a time of universal deceit, telling the truth is a revolutionary act.


Leggi le frasi di George Orwell