Biografia di Giorgio Manganelli

Giorgio Manganelli
Nazione: Italia    
Giorgio Antonio Manganelli nacque a Milano il 15 novembre 1922 e morì a Roma il 28 maggio 1990. Fu scrittore, traduttore, giornalista e critico letterario.

Originario di Milano, fu uno dei leader del movimento letterario d'avanguardia in Italia, il Gruppo 63. Tradusse in italiano i racconti completi di Edgar Allan Poe e autori come T. S. Eliot, Henry James, Eric Ambler, O. Henry, Ezra Pound, Robert Louis Stevenson, il Manfred di Byron e altri. Ha pubblicato un'opera di narrativa sperimentale, Hilarotragoedia, nel 1964, quando fu membro dell'avanguardia del Gruppo 63. Centuria, che vinse il Premio Viareggio, è probabilmente la sua opera più accessibile, tradotta in inglese nel 2005 da Henry Martin. Agli dei ulteriori comprende una raccolta collegata di brevi brani, tra cui uno scambio di lettere tra Amleto e la Principessa di Cleves e si conclude con un finto articolo colto sulla lingua dei morti.

Dopo la sua morte Italo Calvino lo definì "uno scrittore diverso da tutti gli altri, un inesauribile e irresistibile inventore nel gioco del linguaggio e delle idee".


Frasi di Giorgio Manganelli

Abbiamo un totale di 7 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Il delitto rende ma è difficile.


Leggi le frasi di Giorgio Manganelli