Biografia di Abraham Lincoln

Abraham Lincoln
Nazione: Stati Uniti d'America    
Abraham Lincoln nacque a Hodgenville, Kentucky il 12 febbraio 1809 e morì a Washington, D.C. il 15 aprile 1865. Fu uomo politico e avvocato.

Nato in una modesta capanna di tronchi, studiò da autodidatta fino a diventare avvocato nello stato dell'Illinois e leader di partito. Fu eletto al parlamento, dove rimase per 8 anni, e poi tornò alla professione di avvocato. Rientrò in politica nel 1854 diventando leader del partito Repubblicano di nuova costituzione.

Durante la corsa alla presidenza del 1860, uscì vincitore diventando così il sedicesimo Presidente degli Stati Uniti. Contrario alla schiavitù e anche alla guerra col Messico, durante il suo mandato ebbe luogo la Guerra di Secessione, che vedeva opposti l'Unione (stati del Nord, contrari alla schiavitù) e i Confederati (stati del Sud). Nel 1863 pronunciò il famoso discorso di Gettysburg sulla libertà, democrazia e parità di diritti. A lui si deve la promulgazione del XIII emendamento che abolì la schiavitù in tutto il paese.

Pochi giorni dopo la resa del generale Lee e la vittoria della guerra da parte dell'Unione, venne assassinato da John Wilkes Booth, un attore di teatro simpatizzante sudista. Gli storici e l'opinione pubblica sono concordi nel ritenerlo uno dei presidenti più popolari ed importanti della storia degli Stati Uniti.


Frasi di Abraham Lincoln

Abbiamo un totale di 20 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Io non so chi fu mio nonno; mi importa molto di più sapere chi sarà suo nipote.


Leggi le frasi di Abraham Lincoln