Biografia di Arturo Graf

Arturo Graf
Nazione: Italia    
Arturo Graf nacque ad Atene il 19 gennaio 1848 e morì a Torino il 31 maggio 1913. Fu poeta, aforista e critico letterario.
Nato in Grecia da padre tedesco e madre italiana, si trasferì a Trieste con la famiglia quando aveva 3 anni. Morto il padre, andò a vivere in Romania presso uno zio e tornò in Italia quando aveva 15 anni. Frequentò il liceo a Napoli per poi laurearsi in legge nel 1870. Cinque anni dopo divenne docente di Letteratura italiana e romanza all'Università di Roma, mentre l'anno successivo gli venne affidata la cattedra di Letteratura neolatina all'Università degli Studi di Torino, dove poi vivrà per tutta la vita.
Nel 1883 fondò insieme a due soci il Giornale storico della letteratura italiana e in quel periodo scrisse diverse opere in versi. Nel 1894 suo fratello si suicidò e questa ed altre sventure familiari lo portarono ad avvicinarsi alla religione. Il riscatto, del 1901, è il suo unico romanzo, una delle opere più caratteristiche dello spiritualismo degli inizi del Novecento. Le sue opere poetiche, invece, risentono delle atmosfere tipiche del primo romanticismo, cupe, costellate di paesaggi solitari e meditazioni sulla morte.


Frasi di Arturo Graf

Abbiamo un totale di 23 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

La rosa ha le sue spine: per questo la rosa è il fiore dell'amore.


Leggi le frasi di Arturo Graf