Biografia di Amelia Earhart

Amelia Earhart
Nazione: Stati Uniti d'America    
Amelia Mary Earhart nacque a Atchison, Kansas il 24 luglio 1897 e scomparve a Lae, Papua Nuova Guinea il 2 luglio 1937 durante un volo con l'aereo da lei pilotato. Fu un'aviatrice.

Cresciuta in una famiglia benestante, Amelia manifestò fin da giovane un forte interesse per l'aviazione e l'avventura, ispirata dal suo primo giro in aeroplano nel 1920. Questa esperienza segnò l'inizio della sua passione per il volo.

Nel 1921, Amelia iniziò a prendere lezioni di volo da Neta Snook, una delle prime donne piloti professioniste negli Stati Uniti. Nel 1923, ottenne il suo brevetto di pilota presso la National Aeronautic Association. Divenne rapidamente una figura prominente nel campo dell'aviazione, stabilendo diversi record di altitudine e distanza tra il 1922 e il 1935.

Il 20 maggio 1932, Earhart compì una delle sue imprese più significative diventando la prima donna a volare da sola attraverso l'Atlantico, atterrando a Derry, nell'Irlanda del Nord. Questo successo le valse l'ammirazione mondiale e la Medaglia d'Onore del Congresso degli Stati Uniti.
Nel 1935, Amelia intraprese un volo solitario dalla California alle Hawaii, stabilendo così un nuovo record come la prima persona a compiere tale traversata.
Nel corso della sua carriera, cercò costantemente di superare i propri limiti e contribuì a sfatare gli stereotipi di genere, ispirando molte donne a seguire le proprie passioni in settori considerati tradizionalmente maschili.

Il 17 marzo 1937, Amelia Earhart partì con l'intento di compiere il primo volo in giro per il mondo. La prima tratta fu nuovamente da Oakland, California a Honolulu, Hawaii, ma giuno a Pearl Harbour ebbe bisogno di manutenzione. Dopo tre giorni, all'atto di ripartire, ci fu un incidente per cui il velivolo dovette essere imbarcato e rimandato in California per essere riparato. Amelia e il marito raccolsero fondi per un secondo tentativo, che si concretizzò con la partenza da Miami il giorno 1 giugno. Dopo un mese, aveva già percorso circa 35000 Km, passando per Sud America, Africa e India fino a giungere a Lae, in Nuova Guinea il 29 giugno.

Ripartì alla mezzanotte del 2 luglio 1937, in direzione di un lingua di terra distante più di 4000 Km. Dopo averne percorsi circa 1100, il suo aereo scomparve durante il volo sopra l'Oceano Pacifico. Il presidente Roosevelt autorizzò la più costosa operazione di ricerca della storia degli Stati Uniti, costata qualcosa come quattro milioni di dollari dell'epoca, con l'ausilio della portaerei Lexington e della nave da battaglia Colorado; fu coperta un'area di 390 mila chilometri quadrati ma il suo aereo non fu mai trovato e il mistero della scomparsa di Amelia Earhart rimane uno dei casi più discussi nella storia dell'aviazione.

Ancora nel 2010 un gruppo di ricerca dichiarò di aver ritrovato delle ossa in un luogo non lontano dal presunto incidente, ma non fu possibile stabilire di che ossa si trattasse.
Nel 2018, invece, la rivista Forensic Anthropology pubblicò un'analisi effettuata sui resti trovati nel 1940 sull'isola di Nikumaroro appartenevano all'aviatrice, ma tali conclusioni non sono state completamente accettate a causa della scarsa rigidità scientifica degli esami effettuati.


Frasi di Amelia Earhart

Abbiamo un totale di 3 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

The most effective way to do it, is to do it.


Leggi le frasi di Amelia Earhart