Biografia di Jean de la Bruyère

Jean de la Bruyère
Nazione: Francia    
Nacque a Parigi il 16 agosto 1645 e morì a Versailles il 10 maggio 1696. Fu scrittore e aforista. Di ascendenza nobile, ma di una nobiltà comprata come spesso si usava in Francia a quell'epoca, ebbe in eredità una sostanziosa somma di denaro. Frequentò l'Università di Orléans. Nel 1673 comprò la carica di Tesoriere Generale al dipartimento delle finanze, carica che dava anch'essa l'accesso ad un titolo nobiliare. Divenne poi precettore del nipote del principe di Condé ma di questo periodo si sa veramente poco. Nel 1688 pubblicò il suo libro "Caractères", del quale Nicolas de Malézieu (matematico e intellettuale francese dell'epoca) disse che gli avrebbe procurato molti lettori e molti nemici. Molte furono infatti le critiche, ma la protezione dei Condé e del vescovo Bossuet gli permisero di pubblicarne altre edizioni con continui aggiornamenti di nuovi personaggi. Cercò di entrare all'Académie française ma fu svariate volte non eletto, fino al 1693. Morì poco tempo dopo per un colpo apolettico.


Frasi di Jean de la Bruyère

Abbiamo un totale di 20 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Un uomo di ingegno mediocre crede di scrivere divinamente; uno di solido ingegno ritiene di scrivere passabilmente.


Leggi le frasi di Jean de la Bruyère