Biografia di Richard Wagner

Richard Wagner
Nazione: Germania    
Wilhelm Richard Wagner nacque a Lipsia, Germania il 22 maggio 1813 e morì a Venezia il 13 febbraio 1883. Fu compositore, poeta, direttore d'orchestra e saggista.

Nato nel quartiere ebraico, fu tuttavia un tedesco di etnia: fu il nono figlio di Carl Friedrich Wagner, che era un impiegato nel servizio di polizia di Lipsia, e sua moglie, Johanna Rosine, figlia di un fornaio. Il padre morì di tifo sei mesi dopo la nascita di Richard, dopo di che Johanna iniziò a vivere con l'amico di Carl, l'attore e drammaturgo Ludwig Geyer, che condivise l'amore per il teatro con il bambino. Alla fine del 1820, Wagner fu iscritto alla scuola del pastore Wetzel a Possendorf, vicino a Dresda, dove ricevette una piccola istruzione di pianoforte dal suo insegnante di latino. Iniziata a scuola nel 1826, fu fortemente influenzata da Shakespeare e Goethe. Wagner era determinato a metterlo in musica, e persuase la sua famiglia a permettergli lezioni di musica. Nel 1829 vide una performance del soprano drammatico Wilhelmine Schroder-Devrient, e divenne il suo ideale per la fusione di dramma e musica nell'opera. Nel 1831 Wagner si iscrisse all'Università di Lipsia, dove divenne membro della confraternita studentessa sassone. Prese anche lezioni di composizione con il Thomaskantor Theodor Weinlig. Weinlig fu così impressionato dall'abilità musicale di Wagner che rifiutò qualsiasi pagamento per le sue lezioni.

All'età di 20 anni, Wagner compose la sua prima opera completa, Die Feen (Le Fate). Questo lavoro, che imitava lo stile di Weber, non fu prodotto fino a mezzo secolo dopo, quando venne presentato in anteprima a Monaco di Baviera poco dopo la morte del compositore nel 1883. Ebe l'incarico di direttore di teatro dell'opera di Magdeburgo, ma il teatro fallì lasciandolo con problemi economici.

Arrivò a Parigi con la moglie, sposata nel 1836, dove scrisse Der fliegende Hollànder. Dopo una serie di alti e bassi, di trasferimenti europei andò a vivere in Svizzera. Lì realizzò più pienamente il concetto di opera d'arte totale nella prima metà del ciclo a quattro opere Der Ring des Nibelungen (L'Anello del Nibelung). Fece costruire il suo teatro dell'opera, il Bayreuth Festspielhaus, che incarnava molte nuove caratteristiche di design. Fu qui che furono messe in scena le loro anteprime e dove le sue opere teatrali più importanti continuano ad essere eseguite ancora oggi in un festival annuale gestito dai suoi discendenti.
Fino ai suoi ultimi anni, la sua vita fu caratterizzata da esilio politico, storie d'amore turbolente, povertà e fuga ripetuta dai suoi creditori. I suoi controversi scritti su musica, dramma e politica hanno attirato ampiamente commenti negli ultimi decenni, specialmente dove esprimono sentimenti antisemiti. L'effetto delle sue idee può essere rintracciato in molte delle arti per tutto il XX secolo: la loro influenza si diffuse oltre la composizione nella direzione, nella filosofia, nella letteratura, nelle arti visive e nel teatro.

Morì di infarto all'età di 69 anni il 13 febbraio 1883 a Ca' Vendramin Calergi, un palazzo del XVI secolo sul Canal Grande: una gondola funeraria portò i suoi resti sul Canal Grande, il suo corpo venne trasferito in Germania dove fu sepolto nel giardino della Villa Wahnfried a Bayreuth.


Frasi di Richard Wagner

Abbiamo un totale di 3 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Noi udiamo troppo, leggiamo troppo, ma vediamo troppo poco.


Leggi le frasi di Richard Wagner