Biografia di Richard Brinsley Sheridan

Richard Brinsley Sheridan
Nazione: Irlanda (Eire)    
Richard Brinsley Sheridan nacque a Dublino, Irlanda il 30 ottobre 1751 e morì a Londra il 7 luglio 1816. Fu politico, commediografo e direttore teatrale.

Fu il terzo figlio di Thomas e Frances Sheridan. Suo nonno Thomas era stato compagno e confidente di Jonathan Swift; suo padre fu l'autore di un dizionario di pronuncia e il sostenitore di uno schema di educazione pubblica che dava un posto di rilievo all'elocuzione; sua madre ottenne una certa fama come drammaturga.
La famiglia si trasferì a Londra e non tornò mai più in Irlanda. Fu educato a Harrow e nel 1770 si trasferì con la famiglia a Bath. Lì si innamorò di Elizabeth Ann Linley (1754-92), la cui bella voce da soprano deliziava il pubblico dei concerti e dei festival diretti dal padre di lei, Thomas. Per evitare le sgradevoli attenzioni di un signorotto gallese, Thomas Mathews di Llandaff, decise di rifugiarsi in un convento francese. La accompagnò a Lilla nel marzo 1772, ma tornò per combattere due duelli nello stesso anno con Mathews. Nel frattempo, Elizabeth era tornata a casa con il padre e Richard Richard ricevette dal padre l'ordine di recarsi a Waltham Abbey, nell'Essex, per proseguire gli studi. Nell'aprile 1773 fu iscritto al Middle Temple, ma dopo una settimana ruppe con il padre, rinunciò alla carriera legale e sposò Elizabeth nella chiesa di Marylebone, a Londra.
Si rivolse al teatro per guadagnarsi da vivere. La sua commedia The Rivals fu presentata al Covent Garden Theatre di Londra nel gennaio 1775. La rappresentazione durò un'ora in più del solito e, a causa della natura offensiva e della scarsa recitazione del personaggio di Sir Lucius O'Trigger, non fu un successo. La seconda rappresentazione, 11 giorni dopo, con un nuovo attore nel ruolo di Sir Lucius, fu invece un successo. In meno di un anno fu portato alla ribalta dei drammaturghi contemporanei: David Garrick, alla ricerca di qualcuno che gli succedesse come direttore e proprietario del Drury Lane Theatre, vide in lui un giovane con energia, astuzia e un vero senso del teatro. Un medico di successo, James Ford, concordò con la stima di Garrick e aumentò il suo investimento nel teatro. Nel 1776, Sheridan e Linley divennero soci di Ford in una mezza quota del Drury Lane Theatre. Due anni dopo acquistarono l'altra metà da Willoughby Lacy, socio di Garrick. L'interesse di Sheridan per il suo teatro cominciò presto a sembrare piuttosto discontinuo. Nel febbraio 1777 pubblicò la sua versione di The Relapse (1696) di Sir John Vanbrugh come A Trip to Scarborough, dimostrando ancora una volta il suo talento per la revisione. Egli diede alla trama sconclusionata una forma più ordinata e rimosse molte indelicatezze dal dialogo, ma il risultato fu deludente, probabilmente a causa della perdita di gran parte del gusto della commedia precedente.
Il talento per l'effetto scenico, squisitamente dimostrato nelle scene de La scuola dello scandalo, si manifestò ancora una volta nella sua deliziosa satira sulle convenzioni sceniche, The Critic, che fin dalla sua prima rappresentazione nell'ottobre 1779 è stata ritenuta molto più divertente del suo modello, The Rehearsal (1671), di George Villiers, secondo duca di Buckingham. Sheridan stesso considerava il primo atto come il suo miglior pezzo di scrittura.
Nel febbraio del 1809 il teatro Drury Lane andò a fuoco e fu una perdita da cui non si recuperò più. Gli ultimi anni di vita furono tormentati da queste e altre preoccupazioni: i suoi disturbi circolatori e il cancro che affliggeva la sua seconda moglie, Esther Jane Ogle, figlia del decano di Winchester sposata nell'aprile del 1795.

Tormentato dagli ufficiali giudiziari fino alla fine, fece una forte impressione sul poeta Lord Byron, che scrisse una Monodia sulla morte del Giusto Onorevole R.B. Sheridan (1816), da pronunciare al ricostruito Drury Lane Theatre.


Frasi di Richard Brinsley Sheridan

Abbiamo un totale di 6 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Never say more than is necessary.


Leggi le frasi di Richard Brinsley Sheridan