Biografia di Lysander Spooner

Lysander Spooner
Nazione: Stati Uniti d'America    
Lysander Spooner nacque ad Athol, Massachusetts, USA il 19 gennaio 1808 e morì a Boston, Massachusetts, USA il 14 maggio 1887. Fu filosofo, anarchico, giurista e abolizionista.

Spooner era un avvocato, ma non frequentò mai l'università. A quell'epoca la legge del Massachussets imponeva che i laureati studiassero per tre anni con un avvocato mentre i non laureati dovevano farlo per 5 anni. In quel periodo cominciò quindi l'attivismo di Spooner il quale, con l'incoraggiamento dei suoi mentori, cominciò il praticantato a Worcester dopo soli tre anni, infrangendo in pratica la legge. Spooner contestava allo stato una sorta di monopolio che dava ai ricchi (che potevano permettersi di andare all'Università) una posizione di privilegio e una garanzia di introiti a scapito dei poveri. Nel 1836 la legge venne abolita.

Più in generale, egli era un sostenitore del diritto naturale, secondo il quale quasiasi coercizione contro un individuo e le sue proprietà, incluse le tasse, e le regole sul commercio imposte dallo stato erano non solo immorali ma anche illegali.
Nel 1844 fondò una sua compagnia privata chiamata "American Letter Mail Company" che si prefiggeva di combattere il monopolio del sistema postale statale (US Post Office) le cui tariffe erano molto alte. Cercò anche di rafforzare la sua posizione pubblicando un pamphlet intitolato The Unconstitutionality of the Laws of Congress Prohibiting Private Mails e inizialmente la compagnia ebbe anche un discreto successo.

Come spesso succede però, al terzo giorno la polizia si incazzò davvero... (cit.). Lo stato cominciò a boicottare la sua compagnia con sfide legali sempre più serrate e con leggi volte a rafforzare il monopolio, costringendo la società a chiudere i battenti. Il suo sforzo non fu però vano, perchè il US Post Office ridusse la tariffa di invio delle lettere da 5c a 3c.

Il suo punto più alto venne però raggiunto quando nel 1845 pubblicò il suo libro The unconstitutionality of slavery confutando le opinioni di coloro che ritenevano che la Costituzione giustificasse e garantisse la legalità della schiavitù. Spooner continuò a battersi contro la schiavitù fino al 1861, quando scoppiò la Guerra Civile. Al termine del conflitto seguì il periodo chiamato "Reconstruction", durante il quale continuò a scrivere e pubblicare lavori inerenti la legge. Nel suo libro Trial by jury affermò che in una società libera la giuria di un processo non avesse solo l'autorità di pronunciarsi sui fatti ma anche sulla legittimità delle leggi in base alle quali i fatti venivano giudicati.

Spooner non si sposò mai, ne' ebbe figli; quando morì, Benjamin Tucker, il proprietario del giornale anarchico Liberty organizzò il suo funerale e pubblicò sulla rivista un necrologio in cui affermava che il nome di Lysander Spooner sarebbe stato da quel momento ricordato dagli uomini.


Frasi di Lysander Spooner

Abbiamo un totale di 1 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Those who are capable of tyranny are capable of perjury to sustain it.


Leggi le frasi di Lysander Spooner