Frasi di Pelé

1/72

If you are first, you are first.
If you are second, you are nothing.

2/72

Più difficile la vittoria, più grande la felicità.

3/72

The more difficult the victory, the greater the happiness in winning.

4/72

Un rigore è un modo meschino di segnare.

5/72

A penalty is a cowardly way to score.

6/72

Prendevo in giro gli altri ragazzini perché giocavo meglio di loro. Poi mio padre mi disse: Vieni qui. Non fare questo agli altri, perché è stato Dio a darti il dono di giocare a calcio. Tu non hai fatto niente.

7/72

I used to tease the other kids because I played better than them. Then my father said, Come here. Don't do this with the kids, because God gave you the gift to play football. You didn't do anything.

8/72

Quando sei giovane fai un sacco di cose stupide.

9/72

When you are young, you do a lot of stupid things.

10/72

Dovunque tu vada ci sono tre icone che tutti quanti conoscono:
Gesù Cristo, Pelé e la Coca-Cola.

11/72

Wherever you go, there are three icons that everyone knows:
Jesus Christ, Pelé and Coca-Cola.

12/72

A 17 anni, avevo già delle responsabilità perché mi prendevo cura della mia famiglia, ma nel mondo del calcio ero giovane; non avevo esperienza e non ero il capitano. Ero solo uno della squadra.

13/72

At 17, I already had responsibility because I took care of my family, but in the football I was young; I wasn't experienced or the captain – I was just in the team.

14/72

La cosa più importante è essere una brava persona.

15/72

Most important is be a good man.

16/72

Nessun individuo può vincere una partita da solo.

17/72

No individual can win a game by himself.

18/72

Quando giocavo e dovevo affrontare un difensore, lo battevo con i miei occhi, mandandolo dalla parte sbagliata; guardavo da una parte e andavo dall'altra. I difensori mi prendevano a calci per la frustrazione. Mi facevano fallo perché non potevano fermarmi, o perché li confondevo con il mio movimento. Muovevo gli occhi, le gambe o il corpo, ma non sempre la palla.

19/72

When I played, I would face up to a defender, I would beat him with my eyes, send him the wrong way; I would look one way and then go the other. Defenders would just kick me in frustration. They would foul me because they couldn't stop me, or because I would confuse them with my movement. I would move my eyes, my legs or my body, but not always the ball.

20/72

Negli anni ho imparato a vivere con due persone nel cuore. Una è Edson, che si diverte con gli amici e la famiglia; l'altra è il calciatore Pelé. Non volevo quel nome. Pelé suona come il balbettio di un bambino in portoghese.

21/72

Over the years I've learnt to live with two persons in my heart. One is Edson, who has fun with his friends and family; the other is the football player Pele. I didn't want the name. 'Pele' sounds like baby-talk in Portuguese.

22/72

Se non si fornisce istruzione alla gente, è facile manipolarla.

23/72

If you don't give education to people, it is easy to manipulate them.

24/72

Devi rispettare le persone e lavorare duro per essere in forma. E io mil allenavo molto duramente. Quando gli altri giocatori andavano in spiaggia dopo l'allenamento, io ero là a tirare calci al pallone.

25/72

You must respect people and work hard to be in shape. And I used to train very hard. When the others players went to the beach after training, I was there kicking the ball.

26/72

Il coraggio può portare enormi benefici a coloro che sono preparati.

27/72

Courage can bring huge benefits to those who are prepared.

28/72

Quando un giorno morirò, sarò felice perchè ho cercato di fare del mio meglio. Il mio sport mi ha permesso di fare molto perché è il più grande sport del mondo.

29/72

If I pass away one day, I am happy because I tried to do my best. My sport allowed me to do so much because it's the biggest sport in the world.

30/72

Edson è la persona che sostiene Pelé. Edson è la base. Pelé ci mette solo la faccia.

31/72

Edson is the person that supports Pelé. Edson is the base. Pelé just comes and adds the face.

32/72

La testa parla al cuore e il cuore parla ai piedi.

33/72

The head talks to the heart and the heart talks to the feet.

34/72

Ogni ragazzino del mondo che gioca a calcio vuole essere Pelé. Io ho la grande responsabilità di far vedere loro non solo come essere un giocatore di calcio, ma come essere un uomo.

35/72

Every kid around the world who plays soccer wants to be Pelé. I have a great responsibility to show them not just how to be like a soccer player, but how to be like a man.

36/72

Il calcio è il massimo negli sport di squadra. E nessun individuo può vincere una partita da solo. Pelé è un nome famoso, ma Pelé faceva i suoi gol perché un altro giocatore gli passava la palla al momento giusto.

37/72

Football is the ultimate in team sport. And no individual can win a game by himself. Pelé is a famous name, but Pelé made his goals because another player passed to him at the proper time.

38/72

Quando incontri avversari duri o che giocano sporco, è facile evitarli perché sai quello che stanno per fare. Ma quando l'avversario è duro e intelligente, è molto più difficile.

39/72

When you play against dirty players or very tough players, it's easy to escape because you know what they're going to do. But when the player is tough but intelligent, it's much more difficult.

40/72

Tutto è pratica.

41/72

Everything is practice.

42/72

Le grandi squadre non sono composte da tanti giocatori a tutto tondo. Le grandi squadre sono composte da una varietà di giocatori, ognuno con i propri punti di forza.

43/72

Great teams are not made up of many well-rounded players. Great teams are made up of a variety of players, each having their own strengths.

44/72

Ero veramente orgoglioso che il mio nome derivasse da quello di Thomas Edison e volevo essere chiamato Edson. Pensavo che Pelé fosse orribile da sentire. Era un nome schifoso. Edson suonava più serio e importante.

45/72

I was really proud that I was named after Thomas Edison and wanted to be called Edson. I thought Pele sounded horrible. It was a rubbish name. Edson sounded so much more serious and important.

46/72

Tutti conoscono la mia vita. Ho vinto un sacco di tornei e segnato più di 1000 gol, ho vinto tre coppe del mondo ma non ho potuto partecipare alle Olimpiadi.

47/72

Everybody knows my life. I won a lot of tournaments and scored more than 1,000 goals, won three World Cups but I could not play in Olympic Games.

48/72

Io rappresento il Brasile in tutto il mondo. Ovunque io vada devo fare del mio meglio per non deludere i brasiliani. Ed è quello che faccio.

49/72

I represent Brazil all over the world. Wherever I go I have to do my best, to not disappoint the Brazilian people. And that I've done.

50/72

Tutto al mondo è un gioco. Una cosa passeggera. Tutti dobbiamo morire. Tutti finiamo alla stessa maniera, non è vero?


Biografia di Pelé