Biografia di Michela Murgia

Michela Murgia
Nazione: Italia    
Michela Murgia nacque a Cabras (OR) il 3 giugno 1972 e morì a Roma il 10 agosto 2023. Fu scrittrice, attivista, drammaturga e critica letteraria.

Cresciuta in una famiglia operaia, ha vissuto un'infanzia caratterizzata da esperienze autentiche e da una stretta connessione con le tradizioni della sua terra natale.
Dopo aver completato gli studi classici, si è trasferita a Cagliari per studiare Filosofia all'Università. Durante questo periodo, ha iniziato a interessarsi attivamente alle tematiche sociali e politiche, partecipando a movimenti studenteschi e impegnandosi in attività culturali.

Prima di intraprendere la carriera di scrittrice, Murgia ha lavorato come educatrice sociale, dedicandosi all'assistenza di minori e donne in difficoltà. Questa esperienza ha profondamente influenzato il suo approccio a queste tematiche, riflettendosi poi nei suoi scritti.

Il debutto letterario di Michela Murgia avvenne nel 2006 con il romanzo Il mondo deve sapere, in cui denunciava lo sfruttamento sia economico che psicologico degli operatori precari dei call center. Da questo libro fu poi tratta un'opera teatrale a il film Tutta la vita davanti di Paolo Virzì. Tuttavia, fu con il successivo lavoro, Accabadora (2009), che raggiunse una notorietà significativa. Il romanzo, ambientato in Sardegna, affronta temi di vita, morte e tradizioni culturali.
Accabadora vinse il prestigioso Premio Campiello Opera Prima, lanciandola al centro dell'attenzione letteraria. Il suo stile narrativo diretto, combinato con la sua capacità di esplorare le complessità delle relazioni umane, le valse numerosi altri riconoscimenti nel panorama letterario italiano.

Oltre ai romanzi, Michela Murgia scrisse anche racconti, saggi e testi teatrali. Il suo lavoro spazia tra generi e formati, toccando temi che vanno dall'identità culturale alle questioni sociali contemporanee.

Fu attiva anche nel campo politico e sociale. Partecipò diversi progetti culturali e sociali, contribuendo al dibattito pubblico sulla giustizia sociale, i diritti delle donne e altre questioni rilevanti.
Tra il 2019 e il 2020 condusse, insieme a Edoardo Buffoni, il programma serale TgZero su Radio Capital, precedentemente condotta da Vittorio Zucconi.

Mantenne un profilo relativamente discreto sulla sua vita personale, concentrandosi soprattutto sulle sue attività professionali e letterarie, ma durante un'intervista del maggio 2023 dichiarò di essere malata terminale di tumore, e infatti morì qualche mese dopo, commemorata da Roberto Saviano e Lella Costa.


Frasi di Michela Murgia

Abbiamo un totale di 4 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Una nave non è solo una nave: è un'idea che galleggia e dice che in questo mare, in questo mondo, non siamo soli.


Leggi le frasi di Michela Murgia