Biografia di James Ellroy

James Ellroy
Nazione: Stati Uniti d'America    
Lee Earle Ellroy è nato a Los Angeles il 4 marzo 1948. É uno scrittore.

I suoi genitori hanno divorziato nel 1954 e si è trasferito con la madre a El Monte, in California, un sobborgo di Los Angeles. Nel 1958 sua madre è stata uccisa e questo crimine non è mai stato risolto. Nel suo autobiografico My Dark Places: An L.A. Crime Memoir (1996) e The Hilliker Curse: My Pursuit of Women (2010), ha scritto riguardo al crimine e il suo effetto sulla sua vita. Dopo la morte della madre, ha vissuto con il padre. Ha frequentato il liceo a Fairfax, una sezione di Los Angeles, ma è stato espulso prima del diploma. Poi si è arruolato nell'esercito, ma ha capito di aver fatto un errore e ha convinto uno psichiatra dell'esercito che non era mentalmente adatto al combattimento. Dopo tre mesi ha ricevuto un congedo con disonore. Poco dopo anche suo padre è morto e, dopo un breve soggiorno con un amico di suo padre, è andato a Los Angeles. Dall'età di 18 anni ha visssuto in parchi e appartamenti vuoti; ha trascorso la maggior parte del suo tempo a bere, drogarsi e leggere romanzi polizieschi.

Dopo essere stato incarcerato per aver fatto irruzione in un appartamento vacante, ha ottenuto un lavoro in una libreria. Nel frattempo, era diventato dipendente da Benzedrex: con il peggioramento della sua salute e la paura per la sua sanità mentale, ha deciso di unirsi agli Alcolisti Anonimi, trovando un lavoro stabile come un caddy da golf. A 30 anni ha scritto e venduto il suo primo romanzo, Brown's Requiem (1981, da cui è stato tratto un film 1998).
La maggior parte dei suoi libri si occupa di criminalità e corruzione. Tra i più noti ci sono i quattro romanzi che costituiscono il suo primo ".A. La serie del quartetto": La dahlia nera (1987, anche questo è la base di una pellicola del 2006), The Big Nowhere (1988), L.A. Confidential (1990; film 1997) e White Jaz (1992). Perfidia (2014) è stato il primo volume del suo secondo "L.A. – Quartetto". Il romanzo, che in ordine cronologico precede gli eventi della serie precedente, presenta molti degli stessi personaggi ed evoca una visione altrettanto oscura di Los Angeles. La storia continua in This Storm (2019), il secondo capitolo della serie.

È emerso nella narrativa seguita da un grande pubblico con l'uscita del primo romanzo nella sua trilogia "Underworld U.S.A.", American Tabloid (1995), che tratta gli anni 1958-63, terminando con l'assassinio del presidente Kennedy. Il suo sequel, The Cold Six Thousand (2001), copre gli anni turbolenti tra l'assassinio del presidente e quello di suo fratello Robert nel 1968. Il volume finale della trilogia, Blood's a Rover (2009), tratta degli anni 1968-72. La trilogia rappresenta l'ambizione di "ricreare la storia americana del XX secolo attraverso la narrativa". Nel 2021 ha pubblicato il romanzo Widespread Panic, resoconto romanzato di Freddy Otash, un reale agente di polizia diventato investigatore privato che ha scoperto numerosi segreti di Hollywood mentre lavorava per lila celebre tabloid Confidential negli anni '50.

Nel 2023, al LA Times Festival of Books, ha abbandonato i suoi precedenti piani per scrivere un "Second L.A" e The Enchanters (pubblicato a settembre del 2023) è diventato il terzo della serie. Gli altri saranno ambientati durante la seconda guerra mondiale.

Frasi di James Ellroy

Abbiamo un totale di 2 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Scrivere è come fare la lotta, mi piacciono le cicatrici.


Leggi le frasi di James Ellroy