Biografia di John Dryden

John Dryden
Nazione: Regno Unito    
John Dryden nacque a Aldwincle, Inghilterra il 19 agosto 1631 e morì a Londra il 12 maggio 1700. Fu poeta, drammaturgo, critico letterario e traduttore.

I genitori erano Erasmus Dryden e Mary Pickering, fu il maggiore di quattordici fratelli; il nonno materno era il rettore di Ognissanti. Crebbe nel vicino villaggio di Titchmarsh, dove si pensa che abbia ottenuto la sua prima educazione. Successivamente, frequentò la Westminster School nel 1644: qui pubblicò la sua prima poesia, l'elegia Alla morte del Signore Hastings, uno scritto sulla morte del suo compagno di scuola Henry Lord Hastings a causa del vaiolo, e allude all'esecuzione di re Carlo I che avvenne il 30 gennaio 1649, molto vicino alla scuola studiavano: il rettore aveva rinchiuso nei suoi scolari per impedire loro di assistervi.
Si laureò nel 1654e fu il migliore nel Trinity di quell'anno. Nel giugno dello stesso anno il padre morì lasciandogli un po' di terra, ma non fu abbastanza per viverci. Tornò a Londra durante il Protettorato e ottenne il lavoro con il Segretario di Stato di Oliver Cromwell, John Thurloe. Nel 1659, pubblicò la sua prima poesia importante Eroica Stanzas che era un elogio sulla morte di Cromwell.

Con pochi soldi rimasti da suo padre, visse e scrisse prefazioni per il libraio Henry Herringman alla fine degli anni 1650, e all'inizio del 1660 si trasferì in casa di Sir Robert Howard, figlio più giovane di Thomas Howard, primo conte di Berkshire, con credenziali monarchiche impeccabili e una carriera letteraria in erba: lo aiutò a preparare il primo volume di poesie per la stampa nel 1660, per il quale scrisse il primo di molti panegirici. Insieme contribuirono in modo significativo alla restaurazione del dramma eroico in rima.
Nel 1663 sposò Lady Elizabeth Howard, sorella di Sir Robert Howard, da cui ebbe tre figli.

Quando i teatri riaprirono nel 1660, iniziò a scrivere opere teatrali. La sua prima, una commedia intitolata The Wild Gallant (1663), nonostante fosse un fallimento, ottenne il sostegno di un'altra influente aristocratica, Barbara Villiers Palmer, contessa di Castelmaine; presto divenne uno scrittore stabile per la King's Company sotto Sir Thomas Killigrew. Cominciò ad avere successo da solo con la sua prima tragicommedia, The Rival Ladies (fine 1663) a cui ne seguirono altre.

Nel 1665 la Grande Peste di Londra chiuse i teatri e con la sua famiglia si trasferì nella tenuta di sua moglie a Charlton, nel Wiltshire. Fu qui che scrisse Dramatick Poesie: An Essay (1667), la prima grande opera sostenuta nella teoria drammatica inglese e nell'amore segreto (1667), una tragicommedia.

Continuò a scrivere numerose poesie, drammi, commedie per tutto l'arco della sua vita. Nel 1694 iniziò a lavorare su quello che sarebbe stato il suo lavoro più ambizioso e determinante come traduttore, Le opere di Virgilio (1697), che influì anche sugli autori dei secoli successivi.

Quando morì fu sepolto nel cimitero di Saint Anne a Soho, prima di essere riesumato e sepolto nell'Abbazia di Westminster dieci giorni dopo. Una targa blu della Royal Society of Arts lo commemora al 43 di Gerrard Street nella Chinatown di Londra, dove visse dal 1686 fino alla sua morte.


Frasi di John Dryden

Abbiamo un totale di 6 frasi.
Le abbiamo suddivise in pagine da 50 frasi ciascuna.
Intanto te ne inseriamo una qui come stuzzichino.

Beware the fury of a patient man.


Leggi le frasi di John Dryden